Crostata per diabetici … o quasi

Ingredienti per stampo da 24 cm

Per la frolla: 250 g di farina di mandorle, (in alternativa 200 g farina di mandorle e 50 di farina di sorgo), 30 g olio vegetale
125 g di sciroppo d’agave, 1 uovo intero, 1 cucchiaino estratto di vaniglia

Per la crema pasticciera: 250 g latte di soia o parzialmente scremato, 1 uovo, 25 g di amido di mais, 20g fruttosio in polvere

Scaldare il latte, intanto in una ciotola lavorare le uova, il fruttosio, l’estratto di vaniglia e l’amido di mais con una frusta. Quando il composto sarà liscio e privo di grumi, aggiungere, continuando a mescolare 1 bicchiere di latte caldo. Versare nella pentola con il restante latte, rimettere sul fuoco a fiamma bassa e cuocere mescolando con la frusta per far addensare la crema pasticciera. Mettere in una ciotola, coprire con la pellicola a contatto e far raffreddare.

Pre-riscaldare il forno a 180° in modalità statico.

Setacciare la farina, unire i restanti ingredienti e impastare velocemente.

Formare una palla e avvolgerla nella pellicola trasparente, lasciar riposare in frigo almeno 1 ora.

Stendere la pasta frolla su un piano infarinato, ad uno spessore di  circa 1/2 cm, rivestire lo stampo e bucherellare con i rebbi di una forchetta. Infornare per 20 minuti circa.

Sfornare la crostata e farla raffreddare. Farcire il guscio con la crema pasticciera e decorare a piacere con frutta fresca lavata e asciugata. Far riposare in frigo 1/2 ora prima di servire.